clicca qui per tornare alla home di Torre del Greco                                                                                                                         

                                                                                                               feste

la festa dei quattro altari

La Festa rievoca il solenne rito religioso che si svolge dopo l'ottavo giorno del Corpus Domini. La caratteristica dell'avvenimento è la realizzazione degli “Altari”, quattro grandiose scenografie dipinte su tela, collocate ai quattro punti cardinali della città, e dei “Tappeti”, gigantesche rappresentazioni sacre realizzate sui pavimenti delle chiese con segatura mescolata a colori in polvere.

   
                                                                                                                                                                                            festa-4-altari.jpg

 Papa Urbano lV, nel 1264, istitui la festa del Corpus Domini. si decise in molte città di dare vita ad una processione solenne, un'altra processione avrebbe chiuso le celebrazioni otto giorni dopo. Nei quattro punti cardinali di queste città si costruivano piccoli altari per la sosta dell'ostensorio , per pregare e per la benedizione del SS. Sacramento. Anche a Torre questo avvenimento veniva celebrato con il massimo impegno. un avvenimento decisamente religioso in cui si fuse un evento simbolo della  storia della nostra città che si liberò da un grosso fardello feudale. Cosi il 18 maggio 1699, durante l'Ottava del Corpus Domini, il Tribunale della Regia Camera della Sommaria rese ese3cutivo il decreto di ammissione di Torre del Greco al Reale Demanio. un'operazione che costò ai Torresi 108.500 ducati ma che tolse alla città ogni tipo di servitù.                        Una festa, quella dei Quattro Altari, che fonde il momento religioso a quello storico-laico del Riscatto Baronale. Anche sul piano artistico le radici sono antiche e di grande valenza. Esse richiamano le esperienze culturali del XVlll secolo con i primi imponenti altari alla cui progettazione furono chiamati architetti illustri come il Vanvitelli.

      

                                                                   Torre del Greco Torre Greco Napoli

 

 foto altari 2007

          

                                        

               R. De Maio                                             A. Fortunato                                       F. Romito

foto tappeti 2007                                                                                                                  

 

 

                                                       

         

                                                         

       R. Panariello                                                    D. Acampora                                                        A. Solvino

 

                                                      Barra  separatrice

 

festa dell'immacolata         

                           

La Festa dell’Immacolata Concezione ha qui origini più che centenarie: la tradizione risale infatti all'eruzione del Vesuvio dell'8 Dicembre 1861 quando il popolo torrese rivolse preghiere alla madonna per salvare il territorio dalla lava. Nonostante l'apertura di bocche eruttive a bassa quota,  la lava non arrivò al paese, salvando la vita degli abitanti. L’evento fu ricondotto dai cittadini di Torre del Greco come una grazia ricevuta per le preghiere rivolte all’Immacolata Concezione e fecero voto che dall'anno successivo la Madonna sarebbe stata portata su un carro trionfale per le vie cittadine. Infatti in ricordo della scampata eruzione del Vesuvio del 1861, sempre a Torre del Greco, l'8 dicembre, un magnifico carro trionfale, colorato da stoffe a carta , su cui poggiano figure allegoriche e angeli che accompagnano la Madonna, viene portato a spalla per le vie della città da una "paranza" composta cinque squadre ( rossa, gialla, verde, blu, azzurra ) composte da più di cento uomini che si danno il cambio in vari percorsi. E' una ricorrenza molto sentita per i  Torresi fino a richiamare, quel giorno ( l'8 dicembre), anche chi lavora o si è trasferito altrove. Molto emozzionante la vigilia della festa quando, alle ore 14, il carro, tra grida inneggianti alla madonna e applausi, da una navata laterale della parrocchia ( S.Croce) viene posizionato al centro della basilica stessa.

 

     il carro all'uscita della chiesa          

 

                                                                                      

                                                                                                                                           il carro con la madonna visto di lato

 

 

il carro nella basilica

 

  CLICCA SOPRA L'IMMAGINE PER INGRANDIRLA
Immacolata 1862
Immacolata 1885
Immacolata 1906
Immacolata 1925
Immacolata 1928
Immacolata 1929
Immacolata 1932
Immacolata 1938 Immacolata 1941 Immacolata 1945 Immacolata 1950
Immacolata 1950
Immacolata 1953 Immacolata 1957 Immacolata 1961 Immacolata 1968 Immacolata 1970 Immacolata 1973 Immacolata 1976
Immacolata 1982 Immacolata 1983 Immacolata 1984 Immacolata 1985 Immacolata 1986 Immacolata 1987 Immacolata 1993

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  

 

                    
Informativa sulla privacy
Homepage gratis da Beepworld
 
L'autore di questa pagina è responsabile per il contenuto in modo esclusivo!
Per contattarlo utilizza questo form!